Home  >  Servizi  >  Famiglia

Famiglia

Non è l’assenza di problemi a distinguere una famiglia normale da una problematica. Ogni famiglia è chiamata ad affrontare vari eventi lungo il suo ciclo vitale, detti “fisiologici”come la nascita di un figlio, la sua crescita educativa e affettiva, l’adolescenza, l’entrata e l’uscita di casa di alcuni dei suoi componenti, il pensionamento e la morte.

Ogni fase comporta dei compiti di adattamento e crescita che coinvolge tutti i membri della famiglia nucleare e, non di rado, anche della famiglia allargata. Si pensi per esempio ai modelli educativi a cui ognuno di noi fa riferimento: spesso sono la conseguenza di un atteggiamento interno di accettazione o, al contrario, di contrapposizione all’educazione ricevuta dai rispettivi genitori, e quando questi diventano “nonni” ci ritroviamo a confermarli o a disapprovarli nel modo di rapportarsi con noi e coi nostri bambini.

Altri eventi sono invece esperienze “speciali” per la famiglia, inattesi, che la rendono più isolata dal confronto sociale, e la costringono ad un impegno diverso per elaborare o risolvere le sue difficoltà. Si pensi per esempio alla morte precoce di un suo componente. In questo caso, come in altri, un lavoro fatto con tutta la famiglia, offre la possibilità di tracciare una nuova trama di significati a quanto è successo o sta succedendo, e di costruire nuove modalità relazionali e comunicative in vista della crescita personale di ciascun membro.

Come si struttura l'intervento dello psicologo con la famiglia?

Consulenza alla famiglia: La consulenza familiare prevede almeno tre incontri per conoscersi, presentare la situazione problematica e provare a identificare come ciascun componente della famiglia intende essere/non essere aiutato. La consulenza psicologica familiare auspica la partecipazione ad ogni seduta di tutti i componenti del sistema famigliare , in modo tale da poter conoscere l’intera struttura della famiglia ed elaborare, insieme a tutti i membri della famiglia, una strategia efficace per migliorare la qualità di vita di ciascun individuo e dell’intera famiglia. In alcun casi il professionista può decidere, sulla base delle informazioni preliminari raccolte telefonicamente, di fare un primo incontro con i soli genitori. 

Verrà così suggerito il percorso psicologico più indicato alla famiglia, le condizioni per realizzarlo e con quali professionisti. I colloqui in genere hanno una frequenza quindicinale.

Sostegno psicologico alla famiglia

Sostegno psicologico familiare: Il sostegno familiare accompagna l’intera famiglia in un cammino di riattivazione e consapevolezza, ridefinendo i confini relazionali e i ruoli, avviando nuove strategie comunicative al fine di ristabilire l’equilibrio perduto.

Lo psicologo aiuta la famiglia ad affrontare le problematiche legate ai particolari momenti del ciclo di vita che accompagnano la nascita ed il cambiamento del sistema familiare e di ciascun membro.

Aiuta a prendere consapevolezza del problema e delle difficoltà relazionali e comunicative.

Aiuta a definire i ruoli funzionali all’interno di un sistema familiare disfunzionale.

Coerentemente con l'approccio sistemico relazionale a cui faccio riferimento, la conduzione degli incontri con le coppia e/o le famiglie possono essere effettuati in copresenza con la Dott.ssa Silvia Clausi.

I colloqui hanno la durata di 60 minuti e in genere hanno frequenza quindicinale.

Alcune delle difficoltà che si possono incontrare

check-mark-symbol.jpg

Un disagio psicologico e/o comportamentale nel bambino: disturbo del sonno, dell’alimentazione, problematiche scolastiche, enuresi, nascita di un fratello/sorella, abuso e/o maltrattamento del minore.

check-mark-symbol.jpg

Un disagio psicologico e/o comportamentale nell’adolescente: disturbo del comportamento alimentare (per restrizione o abbuffata), uso di sostanze, devianze comportamentali, difficoltà relazionali, disturbi d’ansia, reazioni di rabbia sproporzionate e incontrollate.

check-mark-symbol.jpg

Presenza di problematiche nel genitore: depressione, dipendenze patologiche (da sostanze, internet, sport, gioco d’azzardo), irrisolti con la famiglia d’origine.

check-mark-symbol.jpg

Famiglie adottive e affidatarie che affrontano particolari passaggi di crescita: la costruzione del legame di filiazione, scolarizzazione, adolescenza.

check-mark-symbol.jpg

Perdita significativa di un componente dovuto a malattia o a morte traumatica.

Famiglia: sostegno alla genitorialità